La prima webcommunity del calatino

.

martedì 18 ottobre 2011

BRAVI BRAVI BRAVI

Cari amici di Rossoarancio.net,
in questi giorni abbiamo avuto modo di seguire su facebook l'ammirevole lavoro di un gruppo di ragazzi autodenominatisi Curati Prevenendo Grammichele.

In passato Rossoarancio.net più volte ha cercato di sensibilizzare sul tema dei rifiuti e delle discariche abusive ma - ammettiamolo - con scarso successo: basta considerare che ancora oggi vediamo in giro rifiuti lasciati in ogni dove.

I ragazzi di Curati Prevenendo Grammichele hanno dato prova non solo di uno spiccato senso civico ma soprattutto di un attenzione verso un tema fondamentale per la nostra comunità: la prevenzione relativa alle malattie tumorali.

Ormai sono anni che si rincorrono voci di un "anomalo" numero di malati oncologici a Grammichele. Nonostante queste paure (fondate o infondate che siano), non si è avuto nessuna posizione ufficiale da parte delle autorità pubbliche: ne' conferme ne' smentite.

Non si è avuta neppure una blanda campagna di informazione e/o di prevenzione..

Oggi possiamo vedere le foto degli amici di Curati Prevenendo Grammichele che dimostrano come alcune paure potrebbero essere tutt'altro che infondate.

BRAVI BRAVI BRAVI!!!

33 commenti:

  1. VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA!
    Qualcuno può spiegarmi che merito si ha nello scattare quattro foto? Certo fa schifo vedere come dei porci lasciano rifiuti vari e l'eternit per strada ma nessuno parla delle difficoltà che questo comporta all'amministrazione che dovrà pagarne la rimozione e lo smaltimento!
    E'facile criticare ma è difficile governare i porci!
    Forse l'unica colpa che ha l'amministrazione è quella di non avere intensificato i controlli e non aver punito come si deve questi porci.
    Mi dispiace ma non trovo altra parola che questa per descrivere chi scarica sulla collettività costi che dovrebbe pagare lui.
    Hai ragazzi do atto di aver sollevato il problema ma di certo non avvio un processo di beatificazione solo per questo: amministrare è ben altra cosa!
    PS
    A Rossoarancio: togliete la foto del sindaco, tanto siete solo ridicoli, non c'è un grammichelese che sula questione dei video vi da ragione!

    RispondiElimina
  2. Rosario Cubisino18 ottobre 2011 19:15

    Intanto a differenza di Anonimo mi presento sono un membro di Curati Prevenendo Grammichele, sento il bisogno di rispondere al msg su riportato per mettere in chiaro che scattare 4 foto non servirà a molto ma di certo serve più di criticare per il semplice gusto di farlo! Se anomimo crede di poter far meglio che lo faccia! inoltre il nostro non è un attacco al sindaco ne alla giunta ne a kalat il nostro è un modo "costruttivo" per denunciare l'inciviltà dei nostri paesani. A ciò aggiungo che il sindaco è entusiasto della nostra iniziativa tanto da averla sposata lui e l'intera giunta ed a breve caro anonimo te ne accorgerai.
    Saluti Anonimo da Rosario Cubisino

    RispondiElimina
  3. è vero scattare quattro foto non da alcun merito(nessuno qui vuole meriti), è non muovere un dito e mostrare indifferenza che UCCIDE!

    RispondiElimina
  4. Ma non c'era una foto? Perchè l'avete tolta???
    Giuseppe

    RispondiElimina
  5. E'vero: c'era una foto con quattro ragazzi. Non mi dite che avete subito ritorsioni?? Chiediamo spiegazioni a Rossoarancio.net.

    RispondiElimina
  6. Il mistero è presto scoperto.
    Nella fotografia precedentemente pubblicata e poi (chissà perchè?!)tolta, sono presenti i 5 ragazzi promotori dell'iniziativa.
    La foto è possibile ritrovarla su facebook (basta cliccare http://www.facebook.com/curati.prevenendogrammichele?ref=fs) dove si vede chiaramente chi sono le persone in questione.
    E' vero che ci sono diverse anime politiche rappresentate ma tra queste, evidentemente, la presenza di "qualcuna" deve aver creato imbarazzo a qualche assessore.
    La cosa che trovo stucchevole è che mentre tutti si affannano tanto a insultarmi per il mio "anonimato", nessuno si preoccupa di vedere la realtà cosi come appare: dei ragazzi mostrano Grammichele come un paese-spazzatura, dove sembra che vi siano discariche di eternit in ogni dove mentre nessuno si preoccupa di pubblicizzare gli ottimi lavori e i miglioramenti dell'arredo urbano!
    Vorrei davvero chiedere a questi ragazzi: pensate di aver fatto un buon lavoro? Pensate di aver incrementato il turismo in loco? Pensate di aver fatto una bella pubblicità al vostro paese?
    Non metto in dubbio le vostre buone intenzioni ma la prossima volta ragionate prima di agire!
    Comunque ormai appare evidente che Rossoarancio si sia accordato sottobanco con il PDL ed in particolare con Giancarlo Giandinoto contro l'MPA. Non si spiegherebbe altrimenti perchè danno sempre precedenza all'assessore Giandinoto rispetto a tutti gli altri e perchè fanno sempre domande ad hoc! Non si spiegherebbe neppure perchè dare tanta enfasi a 4 foto relative a episodi isolati.
    Questo giochino prima o poi qualcuno doveva smascherarlo!

    RispondiElimina
  7. Facciamo i complimenti per la fantasia che ha ispirato questa teoria del "complotto".
    Francamente non pensavamo di avere tanto potere in un paesino dove sembra tutto paralizzato da un sistema politico ormai vetusto.
    A differenza del pregevole commentatore, noi rinnoviamo i complimenti ai ragazzi che hanno realizzato le foto delle discariche di eternit. Forse c'è chi vive con la "sindrome dicotomica" per cui tutto deve essere diviso secondo la diade "o con me" "o contro di me" ma noi siamo certi che ci sono tanti grammichelesi che invece ritengono più semplicemente che alcune cose andrebbero dette (vedi il coraggio di questi ragazzi nel sollevare l'innegabile problema dello smaltimento dell'eternit) e altre fatte!
    Non tutto deve avere una valenza "partitica" e non tutto deve essere una critica o un complimento all'amministrazione.
    Caro amico anonimo, forse c'è chi vive semplicemente non mettendo al centro della propria vita l'amministrazione grammichelese ma soltanto la propria persona con cio' che la circonda.
    Ci hai invitato più volte a ragionare, noi non solo ti rigiriamo l'invito ma ti chiediamo anche di "rilassarti".

    RispondiElimina
  8. abito adiacente all'area di raccolta di via failla, inutile dirvi che sono felicissimo per l'iniziativa, penso inoltre che la differenziata a grammichele sia un fallimento per colpa tanto delle istituzioni quanto dei cittadini.
    Buon Lavoro

    RispondiElimina
  9. Reputo ogni critica mossa in questa sede totalmente inopportuna considerando che nelle "rilevazioni" da noi fatte non sussiste alcun riferimento alle istituzioni, che hanno ad ogni modo espresso chiari segnali di apertura.
    Inoltre tra gli scopi di Curati Prevenendo non è prevista la "pubblicizzazione" di chicchessia, unico intento è quello MORALE di riportare alla luce un problema che è già "pubblico".
    In fine ricordo che Curati Prevenendo è frutto di volontà e dedizione si occupa dell'informazione e della prevenzione riguardo le patologie tumorali. Il nostro intervento a livello ambientale è necessario in quanto uno dei fattori scatenanti delle patologie tumorali è proprio l'ambiente. E' necessario secondo noi educare il cittadino ad avere rispetto per l'ambiente affinchè l'ambiente abbia rispetto per noi.

    Curati Prevenendo

    RispondiElimina
  10. Rosario Cubisino20 ottobre 2011 15:42

    Caro anonimo sono Rosario Cubisino essendo cosi' tanto informato sulla politica grammichelese sai chi sono, che faccio, quanti anni ho, ed a che partito appartengo! Da troglodita quale sei non hai capito il senso della nostra iniziativa, lo scopo ed i sacrifici che ci stanno portando ormai da un anno a collaborare; si caro amico troglodita anonimo: quei 5 imbecilli che vedevi nella foto lavorano da un anno: prima con AIRC, oggi con Curati Prevenendo per sensibilizzare la cittadinanza sulle patologie tumorali. Quindi invece di parlare senza cognizione informati! Inoltre nessuno vuole declassare Grammichele, ne tanto meno vogliamo criticare Sindaco, Giunta, Consiglieri, Presidente Provincia, Presidente Regione, Presisente del Consiglio, Presidente della Repubblica, Presidente del Parl.europeo, Commissione, Consiglio Europeo, Bce etc... noi vogliamo solo mostrare l'inciviltà dei grammichelesi, e da oggi anche la tua inciviltà.La foto ho chiesto di farla togliere io (ROSARIO CUBISINO) perchè volevo evitare che trogloditi come te potessero agire come hai agito!Ossia etichettando una bella iniziativa a costo 0 come di partito, o di protesta. Pure l'amministrazione di questa città ha sposato questa iniziativa quindi fammi capire che vuoi? Quando vuoi, se vorrai chiamami così ti spiego per bene il nostro scopo se non lo avessi capito: SOLIDARIETA' PUNTO E BASTA. Tu piuttosto va' cerchiti i voti!!!

    RispondiElimina
  11. Ragazzi, siete stati grandi.
    Tuttavia devo concordare con l'anonimo quando vi rimprovera di aver fatto una "cattiva pubblicità" al paese.
    Perbacco, potevate farci continuare a respirare felicemente queste polveri senza dire nulla; potevate farci dormire tranquillamente mentre ci avveleniamo; potevate farci morire serenamente ignari di tutto questo e invece avete preferito farci incazzare come delle iene perché tutto questo schifo è evitabile ma nessuno muove un dito!
    Sicuramente Comune e Kalat si rimpallano la responsabilità con i "non è di mia competenza" e intanto a Grammichele si muore di tumore!
    PS
    Per quanto riguarda i turisti: chi se ne frega!
    Se perdiamo i 4 disgraziati che vengono in paese solo perchè hanno sbagliato strada, nessuno si dispera. Pensate invece al fatto che magari anche loro non respirano questo schifo!
    Un indignados

    RispondiElimina
  12. Certo dire che avete avuto segnali di apertura dal sindaco è tutta da ridere: tra i mille impegni che ha, non si era accorto di cosa c'è attorno a Grammichele?
    Cari ragazzi, apprezzo molto il vostro lavoro ma non fatevi strumentalizzare né dagli anonimi commentatori di questo blog né dai politici (sindaco in primis).
    Chi vuole, agisce. Voi avete agito, i politici si complimentano, promettono, si impegnano ma (cacchio!) non gli si vede far nulla a Grammichele!

    RispondiElimina
  13. Giovani, non fessi.

    RispondiElimina
  14. Ma come fa una iniziativa di questa ad avere l'assenso del Sindaco? E' ovvio che vi sta prendendo in giro come ha preso in giro.
    Il vostro lavoro non necessariamente deve avere una connotazione politica (cioè potrebbe anche averlo ma confido nella vostra buonafede) però il sindaco che sarebbe chiamato dal suo dovere istituzionale a vigilare e controllare non solo gli illeciti (cioè il fatto che si buttano cose fuori dai cassonetti o in orari impropri) ma anche tutelare la salute dei cittadini DOVE STAVA? Ora ha sposato questa iniziativa?? Con tutto il rispetto verso la vostra iniziativa, ma se non c'erano 5 giovani a mostrare questo schifo, lui ce lo avrebbe fatto respirare tutto fino a quando non scompariva tutto dentro i nostri polmoni?

    RispondiElimina
  15. Io non credo più in nulla.
    Certo, belle foto e bella iniziativa ma se vedo Katia (che sta con Giancarlo, assessore del Comune)non posso mica pensare che sia qualcosa contro il Comune.
    Ormai ho capito che i legami personali sono più forti delle iniziative politiche. Quindi se in questa associazione ci sono dei ragazzi che so essere di destra o sinistra, alla fine vedrete che tutto torna in un ragionamento politico. Potrebbe mai Katia schierarsi contro il suo ragazzo? Potrebbe mai un ventenne mettersi contro il suo partito (da cui magari un domani il padre andrà a chiedere qualche favore per il figlio)? Per amore di giustizia c'è qualcuno che si schiera contro i propri amici?
    Non voglio essere troppo pessimista, ma inizio a non credere più in queste cose.
    Una ex-militante, oggi indignadas

    RispondiElimina
  16. Andrea Giandinoto20 ottobre 2011 16:27

    A "ex militante, oggi indignadas",
    si.

    Andrea Giandinoto

    RispondiElimina
  17. Rosario Cubisino20 ottobre 2011 18:00

    Partecipa alla nostre iniziative e ti renderai contro che non siamo politicizzati! Ragazzi non giudicate, non abbiate pregiudizi! siamo all'inizio vedrete.

    RispondiElimina
  18. Rosario, le possibilità sono solo due:

    o sei in malafede, e quindi saresti uguale a tutti gli altri che fanno politica di mestiere!

    o credi davvero a quello che dici, e allora saresti davvero ingenuo.

    La verità è che chi non è politicizzato, non fa attività politica!

    RispondiElimina
  19. Andrea Giandinoto20 ottobre 2011 18:56

    Anonimo, non posso mettermi a precirare post per post che la Curati Prevenendo ha lo scopo di informare e sensibilizzare! Nessuna attività politica! L'associazione suddetta gia da un anno opera sul territorio incondizionata da soggetti politici e l'operato di ogni giorno ne è prova inconfutabile.
    Si accettano commenti costruttivi volti al dialogo e alla crescita, si invitano altresì tutti i cittadini ai nostri incontri.
    Ad ogni modo Curati Prevenendo continuerà a svolgere la sua missione e perseguire il suo fine.

    RispondiElimina
  20. Eleonora Medico20 ottobre 2011 22:27

    non sempre dietro ogni cosa ci sono degli interessi politici....!!Curati Prevenendo sta portando avanti una giusta causa, che in un modo o nell'altro interessa tutti!!!!....avete tutta la mia stima!!!

    RispondiElimina
  21. Katia Giorlando20 ottobre 2011 23:26

    Io purtroppo capisco che molti di voi pensino "cavolo ma la ragazza dell'assessore non può mettersi contro l'amministrazione"..Eppure vi dico che avendo vissuto in prima persona il problema tumore non è una questione io contro il mio ragazzo o l'amministrazione,le risposte del perchè non si fa nulla le avrei potute avere anche a casa ma siccome ho troppo a cuore voglio che sia l'amministrazione che kalat diano delle risposte PUBBLICHE e non private alla cittadinanza..Poi c'è che mi crede e chi no io spero che organizzando una conferenza pubblica con specialisti del settore i cittadini possano avere risposte chiare su alcuni problematiche!Se non volevo mettermi come dice qualcuno contro l'amministrazione non avrei mai "sposato" una causa del genere e avrei detto ai ragazzi di farla senza di me e invece no. Ognuno è libero di credere e pensare ciò che vuole spero che stavolta possa esserci qualche fatto concreto. Io come tutti gli altri ragazzi della nostra associazione andremo avanti le critiche non possono farci che bene.

    RispondiElimina
  22. Discorso assai nobile ma molto poco credibile.
    Magari sarai tu a non fare questi ragionamenti ma saranno quelli che ti circondano a farli.
    Se volete davvero dimostrare di fare una campagna per la salute dei cittadini, come fate a non denunciare l'inerzia del Comune? Chi, secondo voi, è responsabile di tutto quello che avete fotografato? Certo, gli ha commesso l'illecito è il primo responsabile ma alcune discariche sono li da molto tempo!
    P.P.

    RispondiElimina
  23. Andrea Giandinoto21 ottobre 2011 13:47

    Esistono regole morali non scritte, che non vanno imposte ma impartite, sono queste ultime che dovrebbero moralmente impedirci di danneggiare consapevolmente il nostro territorio. La vera responsabilità delle istituzioni è quella di non essere riuscite a sensibilizzare su questo concetto (aggiungerei piuttosto elementare). I cittadini con i loro comportamenti che sono causa e conseguenza al tempo stesso dimostrano di non voler bene se stessi ne il prossimo.
    Ancor prima di interrogarci sulle cause, cerchiamo di trovare le SOLUZIONI, e questo insieme alle Istituzioni.

    RispondiElimina
  24. Rosario Cubisino21 ottobre 2011 20:40

    Comunque ragazzi un consiglio basta è inutile parlare a chi non vuol sentir ragioni pertanto vi invito a nono rispondere più a queste inutili provocazioni: "cu avi chiu' sali conza a minestra" detto ciò andiamo avanti il tempo e la verità camminano di pari passo!

    RispondiElimina
  25. Grande Rosario, questo è il principio di ogni sana democrazia:evitare il dialogo e il confronto ogni volta che qualcuno dice qualcosa di diversa dal nostro modo di pensare!
    A questo proposito anzi vorrei complimentarmi con Rossoarancio perchè è stato l'unico a garantire uno spazio di confronto aperto. In passato si poteva discutere nelle associazioni o nei partiti ma questa buona prassi è ormai quasi del tutto scomparsa. Oggi si assistiamo solo a comunicazioni unidirezionali (da chi parla/scrive verso chi ascolta/legge), Rossoarancio invece ha aperto un canale di dialogo che magari non tutti usano correttamente, ma che consenta ancora di interloquire in via orizzontale e non solo verticale.

    Per Andrea. Quello che dici è solo parzialmente vero. Se fosse cosi ogni Stato democratico si dovrebbe preoccupare solo di avere "buone scuole" o comunque solo di sensibilizzare molto i propri cittadini senza alcuna attività di controllo e repressione degli illeciti. Purtroppo la storia dell'uomo ti da' torto, non essendo la formazione/sensibilizzazione di per se sufficiente a garantire la pacifica convivenza tra le persone.
    M.P. (senza A.)

    RispondiElimina
  26. Andrea Giandinoto23 ottobre 2011 14:42

    le cose cambiano! la pena di morte quasi del tutto inutilizzata e nelle carceri si si fa riabilitazione civile! non si risolve tutto con le leggi formali, e pur aiutando al raggiungimento della causa, noi quattro non siamo ne in grado di farle ne di farle applicare. quello che possiamo fare è alimentare il buonsenso, proprio come una buona scuola farebbe e come le istituzioni dovrebbero fare, poi a scuola quando c'è da bocciare si boccia.

    RispondiElimina
  27. Ancora siamo molto lontani dal dire che la pena di morte è "inutilizzata" nel mondo, purtroppo!

    Che si faccia riabilitazione nelle carceri - al di la delle previsioni normative - lascia trapelare la tua non-conoscenza della realtà.

    La vostra attività è meritevole - cosa che nessuno ha negato - ma dovete anche trarre le conseguenze delle azioni: si tratta di una inefficienza del comune! Ovviamente la "causa" è da ricercare in chi scarica eterit non rispettando alcuna norma, ma il sindaco non può fare spallucce o guardare le vostre foto come se la rimozione di questo schifo non fosse un suo specifico DOVERE!
    Insomma, avete sollevato GIUSTAMENTE e AMMIREVOLMENTE un problema, adesso però non tiratevi indietro!
    Dovete scendere in piazza e fare sitin e dire a tutti che è colpa dei cittadini indisciplinati ma anche del sindaco. Dovete fare questo anche se foste del MPA perchè non è detto che un militante deve accettare tutto. Abbiate il coraggio di andare fino in fondo altrimenti darete ragione a chi vi ha criticato in modo tanto miope quanto interessato.
    Un caro amico.
    T.

    RispondiElimina
  28. Andrea Giandinoto23 ottobre 2011 18:00

    Questa si che è critica costruttiva! finalmente un bel post. Saresti il benvenuto alle nostre riunioni.
    .
    Ad ogni modo la nostra associazione si occupa di prevenzione oncologica, non ha alcun programma politico, ha come procedura la ricerca del dialogo, se le istituzioni si mostrano disponibili sarà inutile fare la guerra, le guerre inutili servono solo a fare rumore(A NOI NON INTERESSA).
    .
    Pensi ci siamo gia fermati???
    Incontri tripolari in settimana e analisi alle acque! poi non so se è stato merito nostro la pulizia immediata delle aree denunciate, ma se non è nostro è delle istituzioni :)
    .
    Ci aggiorniamo!

    RispondiElimina
  29. pulizia immediata delle aree??? ma dove?
    Concetta

    RispondiElimina
  30. MA NON DOVEVATE INTERVISTARE DARIO GRECO?
    O SI E' GIA' RITIRATO?!
    PERCHE' NON GLI CHIEDETE SE STA FACENDO OPPOSIZIONE OPPURE SE ANCHE LUI SI E' "SEDUTO"?

    RispondiElimina
  31. Andrea Giandinoto24 ottobre 2011 12:56

    Hai ragione Concetta, passando vidi il nastro rossobianco ho subito pensato stessero pulendo. Invece come leggo nell'articolo successivo di rossoarancio non è ancora chiara la risoluzione adottata. Prossimo impegno sarà ottenere delucidazioni.

    RispondiElimina
  32. Attenzione: Andrea, noi non sappiamo quali sono le intenzioni dell'amministrazione a questo riguardo. Volevamo sottolineare soltanto che il nastro rossobianco lo hanno apposto dopo il vostro intervento mentre il serbatoio in eternit che si vede in foto è li da oltre un mese! Speriamo che siano più celeri che in passato nella rimozione dello stesso.

    RispondiElimina
  33. Rosario Cubisino25 ottobre 2011 19:08

    Il mio invito è di non rispondere a gente che si cela dietro il nick Anonimo o a iniziali di nomi e cognomi che non dicono nulla ! Chiunque e ribadisco "chiunque" vuole proporre, criticare è il ben venuto ma lo faccia mettendo in bella vista NOME E COGNOME come del resto facciamo NOI!!!
    Perchè tanto il vostro tirare in ballo partiti, assessori, sindaci, consiglieri non è casualità! L'INTENTO E' CHIARO, però state attenti perchè ciò che nasce spontaneo potrebbe sorprendervi e travolgervi! saluti

    RispondiElimina